Come piegare i tovaglioli: idee e consigli per la ristorazione

In una tavola apparecchiata, il tovagliolo riveste una funzione fondamentale, tant’è che fa parte degli elementi indispensabili presenti in un allestimento per il consumo di alimenti. Nondimeno, può essere anche un elemento che aggiunge carattere a tutta la composizione. Di seguito avremo modo di scoprire come piegare i tovaglioli per il ristorante, in base allo stile che vogliamo conferire alla tavola.

Come piegare i tovaglioli di carta

Iniziamo col dire che esistono diversi modi per piegare e presentare un tovagliolo a tavola.

La piegatura semplice è quella più appropriata in ogni circostanza, soprattutto nella ristorazione. Si tratta proprio di una questione di igiene, per cui un tovagliolo meno manipolato è certamente più pulito di quello piegato in modo elaborato.

Semmai, se desideriamo dare un tocco di personalità possiamo abbinare due tovaglioli con decorazioni diverse, ma complementari. Ad esempio, un tovagliolo in fantasia con un tovagliolo in tinta unita di un colore presente nella decorazione. Una soluzione stilistica molto semplice da applicare e che richiede una manipolazione minima dei tovaglioli.

Tovagliolo Bisso

Inoltre, la piegatura semplice permette di tagliare i tempi di allestimento dei tavoli. Un dettaglio per nulla trascurabile se dobbiamo, ad esempio, apparecchiare per cento coperti, e magari farlo più volte in un’unica serata.

Tuttavia, in determinate circostanze, può essere necessario spingersi oltre una semplice piegatura, e quindi realizzare una composizione più elaborata. Vediamo allora, come piegare i tovaglioli e realizzare le diverse tipologie di composizioni, dalla più semplice a quella più elaborata.

Piegatura semplice dei tovaglioli

Nella maggior parte dei casi, i tovaglioli in carta si acquistano già piegati in quattro, a formare un quadrato più meno perfetto. Vediamo come sfruttare questa pratica predisposizione di fabbrica, per ottenere una tavola perfettamente apparecchiata.

  • Poggiare il tovagliolo sul tavolo, sul lato sinistro del piatto oppure sopra questo, senza alcuna manipolazione. Una soluzione semplice e veloce da realizzare, nonché quella che garantisce la migliore igiene in assoluto.
  • Piegare il tovagliolo a metà. Soluzione che consente di risparmiare spazio. Lo possiamo poggiare sul tavolo o sopra il piatto.
  • Piegare il tovagliolo a triangolo. Soluzione che ben si addice ad un contesto rustico, classico e tradizionale. Anche in questo caso, possiamo scegliere se posizionarlo direttamente sul tavolo o sopra il piatto.

Come piegare i tovaglioli di carta in modo artistico

Vediamo ora quali sono le composizioni più utilizzate nella ristorazione, che consentono di personalizzare la tavola.

Tovagliolo a onde

Ci sono soluzioni che richiedono una piccola manipolazione del tovagliolo, ma che aggiungono un tocco di stile che può rendere la tavola unica. Come, ad esempio, piegare un lembo del tovagliolo o entrambi i lembi.

Tovagliolo oro

Tovagliolo a ventaglio

Piegare i tovaglioli di carta può rivelarsi un’operazione molto più agevole, rispetto alla stoffa. Alcune composizioni infatti, risultano maggiormente scenografiche se realizzate con un materiale come l’airlaid, piuttosto che con tovaglioli in stoffa, magari eccessivamente inamidati, o troppo morbidi.

Il tovagliato per apparecchiare la tavola

Schema - come piegare il tovagliolo a ventaglio
Schema – come piegare il tovagliolo a ventaglio, tratto da Salabar.it

Come piegare i tovaglioli di carta a forma di fiore

Una piegatura artistica che trova ampia applicazione soprattutto per l’allestimento di banchetti importanti, come feste o eventi a tema.

Schema - Come piegare il tovagliolo a fiore
Schema – Come piegare il tovagliolo a fiore, tratto da Salabar.it

 

Schema - Come piegare il tovagliolo a giglio
Schema – Come piegare il tovagliolo a giglio, tratto da Salabar.it

Altri tipi di piegatura tovaglioli di carta

Le possibilità di abbellire la tavola tramite elaborate piegature del tovagliolo sono veramente numerose e dipendono dal tema del banchetto, ma anche dall’abilità di chi apparecchia.

Possiamo aggiungere un porta tovagliolo particolare, che richiama magari il tema della festa, o comunque abbinato al resto della tavola. Ad esempio, con il portatovagliolo posizionato al centro possiamo creare un fiocco con il tovagliolo.

Oppure, posiamo elaborare altre figure, come coniglietti, stelle, fiocchi, vele, cigni, abeti, barche, e molto altro.

Molto diffuso anche il tovagliolo piegato a tasca, per contenere le posate. Questa soluzione non si addice di certo ad una tavola elegante, con un allestimento che prevede diverse posate per le varie portate. Nel tovagliolo piegato a tasca infatti, generalmente si posizionano la forchetta ed il coltello. Pertanto, si tratta di una scelta stilistica adatta per la ristorazione veloce e informale, come pizzerie, steakhouse, bistrot, sushi restaurant, etnico, ecc..

Conclusioni

Abbiamo visto come piegare i tovaglioli e quali sono le diverse tipologie stilistiche che possiamo adottare. Dal nostro punto di vista, la scelta migliore è sempre quella di optare per una composizione semplice, per i seguenti motivi:

  • Si apparecchia più velocemente.
  • Una composizione armonica ed elegante può essere realizzata anche con delle piegature essenziali.
  • Le piegature semplici possono essere realizzate con qualunque decorazione del tovagliolo, sia questa in fantasia o in tinta unica.
  • E’ una soluzione molto più igienica, poiché la manipolazione del tovagliolo è ridotta al minimo.

Mentre, l’unico vantaggio di una composizione più elaborata consiste solo in un effetto estetico più scenografico.

In conclusione, per avere qualche spunto su come piegare i tovaglioli di carta potete visitare la categoria prodotti dedicata ai tovaglioli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Solverwp- WordPress Theme and Plugin

0