I colori del ristorante: significato, accostamenti e sensazioni

I colori del ristorante possono in qualche modo influire sulla scelta dei potenziali clienti?

Hai mai sentito parlare della sinestesia del colore? Si tratta della relazione che intercorre tra i colori e i diversi piani sensoriali come il gusto, il suono e l’olfatto. Le sensazioni prodotte dalla stimolazione di questi sensi posso essere associate ad un colore predominante. Viceversa, si può dire che i colori hanno un gusto, un suono e un odore.

Inoltre, i colori sono legati a tipi di forme e texture. Ma la cosa più importante, per noi ora, è la loro connessione con le emozioni e come questo può aiutarci a sintonizzare un ristorante con il suo pubblico e l’offerta che proponiamo.

In questo articolo, ti forniremo le chiavi per trovare l’ispirazione e avere le conoscenze necessarie per decidere il colore del tuo ristorante, in linea con la tua proposta e con gli obiettivi di successo.

Runner colorati

L’influenza dei colori nel mondo alimentare

Ogni imprenditore si è pestato la testa cercando tecniche e strategie per attirare clienti e farli diventare affezionati. Il marketing è importantissimo in questo lavoro e non dovresti mai lasciarlo da parte!

Quando hai pensato di aprire il tuo ristorante, hai studiato più a fondo l’importanza dei colori nella tua attività? Potresti pensare che i colori servono solo ad abbellire e attirare l’attenzione sul tuo marchio, nelle decorazioni o nei materiali stampati della tua azienda. Tuttavia, i colori possono aiutarti in molti altri modi.

Nel tuo ristorante, ad esempio, hanno il potere di dire che tipo di cibo servi, senza che il cliente guardi nemmeno il tuo menu.

  • Verde e marrone. Se sulle pareti e nella decorazione prevalgono le tonalità del verde e del marrone, associamo che i piatti sono orientati verso una cucina più naturale.
  • Rosso, arancio, giallo. Ma, se prevalgono colori caldi come il rosso, l’arancio e il giallo, il tuo ristorante dovrebbe probabilmente servire fast food.

Inoltre, i colori interferiscono nel processo di scelta dell’ambiente che i tuoi clienti vogliono visitare e anche nel tempo che trascorrono nella tua struttura.

Naturalmente, non ci riferiamo solo ai colori delle pareti, ma anche alle cromie presenti nel menu, nel materiale pubblicitario, nonché i colori prevalenti del tovagliato, dei mobili, delle decorazioni, e così via.

I colori del ristorante e la psicologia del colore

La psicologia del colore non è altro che lo studio di come il cervello umano identifica e comprende i colori, come influenzano le nostre emozioni, sentimenti e desideri.

Per farla breve, i colori attivano le emozioni, le quali definiscono gran parte delle nostre decisioni, ovvero influenzano direttamente anche le scelte di acquisto dei consumatori. Per questo, sono ampiamente utilizzati dai professionisti del marketing.

Guida generale ai colori e alle loro sensazioni

Quale sentimento intendi trasmettere al cliente tipo del tuo ristorante? Di seguito abbiamo preparato una guida rapida e pratica sui colori più adatti da utilizzare nei ristoranti.

Rosso

Si tratta del colore più utilizzato nelle aziende alimentari. E’ il colore del desiderio e dell’impulso, nonché legato all’amore, alla passione, alla forza, all’energia, ma anche alla rabbia.

Questo colore aumenta la frequenza cardiaca, è appariscente e l’occhio umano ne è attratto. Chi si occupa di marketing sa bene che il rosso provoca eccitazione, che è legata all’impulsività, alla mancanza di autocontrollo e al rischio di acquistare di più di ciò di cui si ha bisogno.

Giallo

Insieme al rosso, il giallo risveglia l’appetito ed è ampiamente utilizzato nelle catene di fast food.

Oltre a questa funzione, questo colore vivido è molto utilizzato nelle vetrine dei negozi, proprio per attirare l’attenzione dei consumatori.

È associato all’irritazione, ma d’altra parte stimola il centro logico del cervello e trasmette buone vibrazioni, felicità, ottimismo, gioia ed energia.

Arancio

Questo colore si ottiene dalla miscela del rosso con il giallo. Dunque, essendo questi due i colori principali nell’industria alimentare, ovviamente anche l’arancione ha una notevole importanza.

L’arancio riflette entusiasmo, gioia, creatività ed emozione. Mostra anche calore e trasmette fiducia nel marchio. E’ un colore invitante e vibrante, quindi è considerato il colore che più stimola gli acquisti impulsivi e rafforza la sensazione di ricompensa, ideale per chi vende cibo.

Blu

Il blu è associato al cielo sereno e al mare calmo, dunque trasmette in chi lo osserva un senso di quiete e pace.

Nel marketing viene utilizzato anche per:

  • I prodotti surgelati. Per la sensazione di freddo che trasmette.
  • I detersivi. Poiché è legato al concetto di igiene e alla pulizia.

Viola

Il colore viola è il meno consigliato nell’ambiente alimentare, perché il nostro subconscio lo associa a veleni e tossine, che provocano una perdita di appetito. Inoltre, nella religione cristiana è associato alla Quaresima, ovvero un periodo di lutto.

D’altra parte, questo colore è associato anche al lusso, al successo, alla saggezza, al mistero e alla risoluzione dei problemi. Quindi se vuoi usarlo nel tuo ristorante, presta una certa attenzione. Usalo per qualche dettaglio, ma evita un impiego diffuso di questo colore.

Verde

Il colore verde è in genere utilizzato nei ristoranti con un menu più sano o incentrato sul cibo vegetariano.

Per quanto riguarda le sensazioni, abbiamo tutti sentito dire che il verde è il colore della speranza o che simboleggia il denaro. Ma non solo. E’ un colore che trasmette anche una sensazione di comfort e relax.

Bianco e grigio

Il bianco può essere utilizzato per aggiungere un tocco speciale al tuo ristorante. È legato a sentimenti positivi come leggerezza, pace e armonia. Simboleggia la purezza e la volontà di ricominciare.

Il grigio invece, simboleggia neutralità, eleganza e rispetto. D’altra parte, può trasmettere indecisione, malinconia e mancanza di energia. Tuttavia, si tratta di un ottimo colore neutro, facilmente abbinabile ad altri colori.

Nero

Viene impiegato spesso nei ristoranti di sushi o nei bar con un’atmosfera più underground, per dare un’impressione più moderna. Tuttavia, è importante fare attenzione e non abusare di questo colore, poiché la sua esagerazione può trasmettere sensazioni diverse.

Ad esempio, ai giovani trasmette un sentimento di raffinatezza, formalità e potere, motivo per cui è così amato da loro.

D’altra parte, le persone anziane tendono ad associare questo colore al dolore e alla morte, trasmettendo un senso di paura e tristezza.

Abbinamenti con i colori neutri

La tavolozza dei colori neutri ha proprio la funzione di neutralizzare e portare un’aria di calma. Sono ampiamente utilizzati nei ristoranti tradizionali con un’atmosfera familiare.

Ma anche se sono neutri, dovrebbero essere usati con cautela. Il bianco, ad esempio, può essere utilizzato con colori più forti, come ad esempio il verde di un ristorante salutare.

Questa fusione è importante, poiché troppo bianco può ricordarti un ambiente clinico o ospedaliero.

Il grigio è un colore che, a seconda del tono, si adatta a tutto. Meglio utilizzarlo nei dettagli, perché in eccesso trasmette un’aria di monotonia e indecisione.

E con il nero è possibile mettere in mostra un ambiente sofisticato, moderno e giovanile, se usato con cautela, ovviamente! Può far risaltare i colori vivaci dello spazio, ma d’altra parte può anche rendere l’ambiente troppo scuro. È bene stare attenti.

Infine, il marrone è spesso utilizzato in caffè, bistrot e ristoranti dallo stile rustico, conferendo all’ambiente un’atmosfera naturale e matura.

Colori per i tavoli del ristorante

Oltre ad avere il comfort e il design come obiettivo principale, i colori di una tavola apparecchiata hanno una grande influenza sulla percezione che i clienti hanno dell’ambiente.

Dopotutto sono il primo punto sul quale cade l’occhio del cliente appena entra in un locale. Dunque, la scelta del tovagliato e delle decorazioni consente di mettere in risalto questo aspetto del ristorante.

Vediamo qualche esempio:

  • Se le pareti del tuo ristorante hanno un tono più neutro, perché non osare con un colore più audace e luminoso sui tavoli per dargli un contrasto?
  • Se le pareti sono in tonalità più calde, i dettagli in un colore neutro possono essere una buona mossa per dare equilibrio a tutto l’insieme.

Conclusione

Abbiamo visto come, secondo la psicologia, ogni colore trasmette determinate sensazioni ed emozioni, e influenza automaticamente i consumatori al momento dell’acquisto.

Alcuni colori esprimono sensazioni diverse tra loro, e devono essere utilizzati secondo le caratteristiche e le finalità del ristorante.

Certo, solo la corretta applicazione dei colori alle pareti e alle decorazioni non garantirà il successo del tuo ristorante. Tuttavia, si tratta di un dettaglio che potresti prendere in considerazione per attirare più clienti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Solverwp- WordPress Theme and Plugin

0